Thelonious Monk | Thelonious Alone in San Francisco

thelonious alone in san francisco

Thelonious Alone in San Francisco (Riverside, 1959) è un album in piano solo del celebre musicista jazz Thelonious Monk. Questo disco nasce in un periodo, la fine degli anni ’50 e l’inizio dei ’60, molto importante e prolifico per Monk, che vede finalmente acclamato sia dal pubblico sia dalla critica il proprio particolare modo di suonare.

Da Wikipedia:

Il materiale che compone il disco venne registrato in due sessioni studio organizzate dal produttore Orrin Keepnews alla Fugazi Hall di San Francisco il 21 e 22 ottobre 1959. L’occasione fu data dal fatto che l’amatissima moglie Nellie (cui due anni prima aveva dedicato “Crepuscole with Nellie”) era ricoverata per una operazione in un vicino ospedale. Il geniale Keepnews decise allora di “approfittare” dell’occasione, registrando velocemente il primo e unico disco “solo” di Monk, che si trovava appunto “alone” (e anche in una situazione emotiva particolare) in San Francisco.

Tracklist:
There’s Danger in Your Eyes, Cherie (take 1) è una bonus track disponibile solo nella rimasterizzazione in CD.

  1. Blue Monk – 3:44
  2. Ruby, My Dear – 3:56
  3. Round Lights – 3:34
  4. Everything Happens to Me – 5:37
  5. You Took the Words Right Out of My Heart – 4:01
  6. Bluehawk – 3:37
  7. Pannonica – 3:51
  8. Remember – 2:41
  9. There’s Danger In Your Eyes, Cherie (Take 2) – 4:18
  10. There’s Danger in Your Eyes, Cherie (Take 1) – 4:05
  11. Reflections – 5:06

Musicisti:

  • Thelonius Monk – Piano

Annunci

2 commenti su “Thelonious Monk | Thelonious Alone in San Francisco

  1. Evil Monkey ha detto:

    Un bellissimo album, diretto, puro, senza filtri, con tanta emozione.

    • Luigi Bicco ha detto:

      Purissimo, è vero. Forse una di quelle poche opere dove la musica è suonata, come dici anche tu, assolutamente senza filtri. Poi c’è da dire che Monk non era proprio tra i più prevedibili. Presto parlerò di una condizione senza filtri forse ancora più esasperata, gli Standards di Art Tatum.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...