Grant Green | Street of Dreams

street of dreams

Dalla seconda sessione di Grant Green con l’organista Larry Young (della prima per il bellissimo Talkin’ About ho parlato qui), nasce questo Street of Dreams (Blue Note, 1966) che vede tra i pezzi da 90 all’opera anche Elvin Jones alla batteria e Bobby Hutcherson al vibrafono. Un album sognante sin dal titolo, composto solo da quattro brani tutti dagli 8 ai 10 minuti, nei quali i quattro musicisti suonano con un tocco delicato, distante dalle modalità soul-jazz degli ultimi lavori più riflessivi e introspettivi di Green. In questo album (ancora oggi forse tra i più sottovalutati dell’intera discografia del chitarrista jazz) si respira una meravigliosa luce costante, anche grazie al perfetto connubio di Hutcherson che riesce ad integrarsi perfettamente con il resto del gruppo.

Tracklist:

  1. I Wish You Love (Chauliac, Trenet) – 8:46
  2. Lazy Afternoon (Latouche, Moross) – 7:44
  3. Street of Dreams (Young, Lewis) – 9:03
  4. Somewhere in the Night (Gordon, Myrow) – 8:01

Musicisti:

  • Grant Green – Chitarra
  • Bobby Hutcherson – Vibrafono
  • Larry Young – Organo
  • Elvin Jones – Batteria

 

Annunci

2 commenti su “Grant Green | Street of Dreams

  1. […] e quelli subito successivi che lo faranno conoscere ad un pubblico più ampio (Talkin’ About, Street of Dreams, Idle Moments). Registrato il 20 maggio del 1964, quest’album fu però pubblicato per la […]

  2. […] continua l’esplorazione di uno stile più morbido e melodico iniziato sul precedente album, Street of Dreams, ma questa volta toni e temi sono meno riflessivi e più coinvolgenti, grazie anche a Mobley che […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...