Thad Jones | The Magnificent Thad Jones

the magnificent thad jones

The Magnificent Thad Jones (Blue Note, 1956) è l’album capolavoro del trombettista jazz americano Thaddeus Joseph Jones, meglio noto solo come Thad Jones (che per chi non lo sapesse è il fratello di altri due grandi musicisti jazz, il pianista Hank Jones e il batterista Elvin Jones). Per quanto meno noto dei suoi fratelli, Thad fu sempre considerato un musicista di razza, tanto che Charles Mingus, parlando di lui in un’intervista, asserì che era il più grande trombettista che avesse mai ascoltato.

Nel 1956 Thad Jones stava percorrendo la sua strada da leader con alle spalle importanti e prestigiose collaborazioni. Aveva ricoperto il ruolo di sideman nell’orchestra di Count Basie e aveva registrato il suo debutto discografico (The Fabulous Thad Jones, 1954) con Charles Mingus e pubblicato dall’etichetta di quest’ultimo, la Debut Records.

Questo The Magnificent Thad Jones lo consacrò definitivamente come uno dei musicisti e compositori del jazz moderno. Con il pianista Barry Harris, il sassofonista Billy Mitchell, il contrabbassista Percy Heath e le stellari performance alla batteria di Max Roach, questa formazione si presenta come un grandioso quintetto jazz che dona ai posteri un’esperienza di ascolto unica (quintetto che in occasione del settimo brano diventa eccezionalmente sestetto, con la collaborazione della guest star Kenny Burrell alla chitarra).

thad jones

Lo spirito che anima lo strumento di Jones è chiaro e lampante nella ballata If Someone Had Told Me in “duetto” con il piano di Harris o in quello con Burrell su Something to Remember You By (aggiunto solo successivamente nella versione in CD). Senza mai perdere d’occhio i propri punti di riferimento (Dizzy Gillespie, Miles Davis e Clifford Brown su tutti), il bop di Jones diventa forte e fiero in If I Love Again (spronato da un Roach in costante mutazione ritmica) o con Mitchell su Billie-Doo. L’unico pezzo lungo di quasi 11 minuti è Thedia, uno studio post bop classico che tutti dovrebbero conoscere e venerare.

Tracklist:
Il brano 7 è stato registrato il 9 luglio del 1956. Tutti gli altri il 14 luglio dello stesso anno.

  1. April in Paris (V. Duke, E. Y. Harburg) – 6:43
  2. Billie-Doo (T. Jones) – 7:30
  3. If I Love Again (J. Murray, B. Oakland) – 7:27
  4. If Someone Had Told Me (P. DeRose, C. Tobias) – 5:51
  5. Thedia (T. Jones) – 10:35
    Bonus tracks nella versione CD:
  6. I’ve Got a Crush on You (G. Gershwin, I. Gershwin) – 7:38
  7. Something to Remember You By (H. Dietz, A. Schwartz) – 3:53

Musicisti:

  • Thad Jones – Tromba
  • Billy Mitchell – Sax tenore
  • Kenny Burrell – Chitarra (traccia 7)
  • Barry Harris – Piano
  • Percy Heath – Contrabbasso
  • Max Roach – Batteria

Qui sotto i bellissimi brani April in Paris e Thedia.

Annunci

Un commento su “Thad Jones | The Magnificent Thad Jones

  1. […] professionalità di cui era capace. Rispetto al precedente The Fabulous Thad Jones o al successivo The Magnificent Thad Jones, questo Detroit-New York Junction risulta più spensierato e meno complesso, ma raccoglie comunque […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...