Art Blakey & The Jazz Messengers at the Jazz Corner of the World

at the jazz corner of the world

At the Jazz Corner of the World è un album live in due volumi del batterista americano Art Blakey in collaborazione con i suoi Jazz Messengers, registrato nella serata del 15 aprile del 1959 al Birdland di New York e pubblicato nello stesso anno dalla Blue Note Records.

I Jazz Messengers di quel periodo erano all’apice del successo e il cast all’opera in questo disco, in particolare, contava tra le proprie fila alcuni dei migliori musicisti sulla piazza, come il trombettista Lee Morgan, il sassofonista Hank Mobley, il pianista Bobby Timmons e il contrabbassista Jymie Merritt. Questo doppio album raccoglie quattro loro set da 20 minuti ciascuno registrati tutti in quell’unica notte al Birdland, locale di New York conosciuto anche come il “Jazz Corner of the World” (da qui il titolo dell’album).

Nella tracklist sono presenti standard tradizionali e alcuni originali composti dai vari membri del gruppo. Preceduto dall’introduzione del leggendario Pee Wee Marquette, nel brano blueseggiante Hipsippy Blues, Morgan e Mobley suonano in modo delizioso e meravigliosamente all’unisono. Chicken an’ Dumplins risultava all’epoca uno dei brani jazz più brillanti e alla moda e ancora oggi rimane fresco e con un giro melodico incredibilmente orecchiabile. Art’s Revelation, eseguita in toni minori, esplora elementi di musica ebraica dove Blakey cambia costantemente i ritmi (ma non i tempi). I difficili ritmi veloci di M&M (composta da Mobley) definiscono il genere e lo stile bop dell’epoca, mentre Just Coolin’ si ispira ad un foxtrot classico, ma più caldo e oscillante. Tra i diversi standard presenti, invece, si contano la Hi-Fly del pianista Randy Weston, con una meravigliosa introduzione armonica di Mobley, la Justice di Thelonious Monk (meglio nota successivamente come Evidence) e la languida Close Your Eyes impreziosita dagli inserti melodici di piano e fiati. Completa la scaletta la doppia versione della traditional The Theme.

art blakey

Questo repertorio accuratamente studiato pone questa sessione tra le più grandi del jazz eseguito dal vivo e, secondo la critica specializzata, deve per forza di cose essere presente sullo scaffale di ogni serio appassionato di jazz.

Tracklist:

Volume 1
  1. Hipsippy Blues (H. Mobley) – 9:26
  2. Justice (T. Monk) – 7:37
  3. The Theme (Traditional) – 2:18
  4. Close Your Eyes (B. Petkere) – 10:58
  5. Just Coolin’ (H. Mobley) – 8:11
Volume 2
  1. Chicken an’ Dumplins (R. Bryant) – 7:26
  2. M&M (H. Mobley) – 6:41
  3. Hi-Fly (R. Weston) – 8:00
  4. The Theme (Traditional) – 9:13
  5. Art’s Revelation (G. Mahones) – 8:13

Musicisti:

  • Art Blakey – Batteria
  • Lee Morgan – Tromba
  • Hank Mobley – Sax tenore
  • Bobby Timmons – Piano
  • Jymie Merritt – Contrabbasso

Qui sotto puoi ascoltare i brani di apertura dei due dischi, Hipsippy Blues, Justice e Chicken an’ Dumplins. Mentre su Grooveshark è disponibile all’ascolto l’intero doppio album (qui il volume 1, qui il volume 2).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...