Duke Ellington Meets Coleman Hawkins

duke ellington meets coleman hawkins

All’inizio degli anni ’60, Duke Ellington intraprese un breve percorso, durato qualche anno, nel quale incontrò per la prima volta altre influenti personalità del jazz. E così, dopo il 1961 nel qualè “duettò” con Count Basie (nel bellissimo First Time! The Count Meets the Duke), collaborò anche con Max Roach e Charles Mingus su Money Jungle (del quale ti ho parlato qui) e con John Coltrane in uno dei classici più belli che la storia del jazz ricordi, Duke Ellington & John Coltrane (e di questo, ti ho parlato qui).

In particolare, un’altra di queste prestigiose collaborazioni trovò consacrazione nel 1963 nell’album Duke Ellington Meets Coleman Hawkins, dove uno dei compositori e pianisti più celebri di sempre incontrava quello che viene tutt’oggi considerato il padre del sassofono jazz, Coleman Hawkins. Registrato il 28 agosto 1962 e pubblicato nel febbraio 1963 dalla Impulse! Records, questo disco viene ricordato dal New York Times come “uno dei migliori album di Ellington, uno dei migliori album di Hawkins, ed uno dei migliori album degli anni sessanta“.

Questo disco celebra quindi una storica unione (Hawkins espresse anni prima tutta la sua ammirazione per il pianista e per il suo modo di fare musica) e questo basterebbe già di suo a renderlo uno dei lavori più interessanti di quegli anni. Ma è da sottolineare che nella versione ridotta dell’orchestra di Ellington, ritroviamo anche un cast all star composto da Ray Nance alla cornetta e al violino, Lawrence Brown al trombone, Johnny Hodges al sax alto, Harry Carney a quello baritono e al clarinetto basso, Aaron Bell al contrabbasso e Sam Woodyard alla batteria. La critica riconosce i picchi più alti del disco in brani come l’esuberante The Jeep is Jumpin’, nell’interessante remake di Mood Indigo e in quel paio di deliziose nuove composizioni firmate da Ellington stesso.

Tracklist:

  1. Limbo Jazz – 5:15
  2. Mood Indigo – 5:56
  3. Ray Charles’ Place – 4:05
  4. Wanderlust – 5:00
  5. You Dirty Dog – 4:20
  6. Self-Portrait (of the Bean) — 3:53
  7. The Jeep is Jumpin’ – 4:50
  8. The Ricitic – 5:53
    Bonus track nella versione in CD:
  9. Solitude – 5:51

Musicisti:

  • Duke Ellington – Piano
  • Coleman Hawkins – Sax tenore
  • Aaron Bell – Contrabbasso
  • Lawrence Brown – Trombone
  • Harry Carney – Clarinetto basso, Sax baritono
  • Johnny Hodges – Sax alto
  • Ray Nance – Violino, Cornetta
  • Sam Woodyard – Batteria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...