Blue Mitchell | The Thing to Do

the things to do

The Thing to Do è un album del trombettista jazz americano Blue Mitchell registrato il 30 luglio del 1964 e pubblicato dalla Blue Note Records nello stesso anno.

Il quintetto all’opera è quello tipico di quegli anni che accompagnava il trombettista e comprende anche il sassofonista Junior Cook (celebre per il suo lavoro con Horace Silver), il giovane pianista Chick Corea, il contrabbassista Gene Taylor e il batterista Al Foster (qui al suo debutto in studio). Definita dalla critica come un vero e proprio “classico”, questa sessione di Mitchell si apre proprio con una delle sue composizioni più note e accattivanti, Fungii Mama. I musicisti eseguono brillantemente anche due composizioni di Jimmy Heath, Mona’s Mood e la title track The Thing to Do, una di Joe Henderson, Step Lightly, e una di Corea, Chick’s Tune (intelligente rielaborazione dello standard jazz You Stepped Out of a Dream, a sua volta ispirato alla canzone popolare scritta da Nacio Herb Brown).

Il disco è tra quelli hard bop più significativi nel catalogo Blue Note e raccoglie fantasia, libertà d’improvvisazione, meravigliosi assolo e un’atmosfera entusiasta. The Thing to Do si distingue infine per essere semplicemente uno degli album più belli e riusciti di Mitchell, spesso trascurato dalla critica nonostante fosse un improvvisatore jazz di grandissimo talento.

Tracklist:

  1. Fungii Mama (B. Mitchell) – 7:49
  2. Mona’s Mood (J. Heath) – 5:18
  3. The Thing to Do (J. Heath) – 7:08
  4. Step Lightly (J. Henderson) – 10:27
  5. Chick’s Tune (C. Corea) – 9:36

Musicisti:

  • Blue Mitchell – Tromba
  • Junior Cook – Sax tenore
  • Chick Corea – Piano
  • Gene Taylor – Contrabbasso
  • Al Foster – Batteria

Qui sotto, la composizione di Mitchell che apre l’album, mentre qui puoi ascoltare il disco completo su Grooveshark.

Annunci

Un commento su “Blue Mitchell | The Thing to Do

  1. […] come sideman di lusso per eminenti colleghi (anche solo nel il 1964, vedi la sua partecipazione a The Thing to Do di Blue Mitchell o a In a New Setting di Milt Jackson) Heath risulta qui in forma eccellente, in […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...