The Jazz Messengers at the Cafe Bohemia Vol. 1&2

The Jazz Messengers at the Cafe Bohemia vol 1

At the Cafe Bohemia è un doppio album live di Art Blakey and the Jazz Messengers pubblicato dalla Blue Note Records nel 1955 e distribuito in due dischi in vinile (Volume 1 e Volume 2). Entrambi raccolgono il concerto registrato nella notte del 23 novembre del 1955 presso il Cafe Bohemia, famoso night club nel Greenwich Village, a New York. Qui esordisce anche la terza esplosiva formazione della band in questione che oltre a Blakey alla batteria, vede Horace Silver al piano, Kenny Dorham alla tromba, Hank Mobley al sax tenore e Doug Watkins al contrabbasso.

Nel Volume 1, Dorham è uno dei protagonisti e contribuisce anche alla composizione di tre dei brani in scaletta: la melodica Minor’s Holiday (imbeccata da una martellante introduzione di Blakey), Prince Albert (una diligente riarmonizzazione della classicissima All the Things You Are) e The Theme. Dal canto suo, Mobley, appena reduce dall’album Hank Mobley Quartet proprio in compagnia di Blakey, Silver e Watkins, per l’occasione compone il brano Deciphering the Message. Mentre lo standard Soft Winds di Fletcher Henderson assume il semplice ruolo di “riscaldamento” per i vari membri della band, la Lady Bird di Tadd Dameron risulta invece una vera e propria palestra per assolo, ricca com’è di variazioni introduttive e di armonici colpi di scena. Infine è da sottolineare l’apporto di Watkins su What’s New?, brano che sancisce l’unione tra un’atmosfera malinconica e una risolutrice scintilla di speranza.

The Jazz Messengers at the Cafe Bohemia vol 2

Passando al Volume 2, c’è subito da dire che in molti credono sia più profondo e affascinante del primo. Le tematiche musicali risultano più energiche e coerenti, spingendo ulteriormente in avanti le dinamiche hard bop. Anche qui Mobley gioca un ruolo da raffinato protagonista, firmando composizioni come Sportin’ Crowd, gemma hard bop più volte accostata al classico Tenor Madness di Sonny Rollins. La versione live di Hank’s Symphony, a differenza di quella in studio, sposa anche sonorità asiatiche e calypso con molti accenni ad una melodia secondaria. L’ultimo brano di Mobley è Avila and Tequila, reso vitale e memorabile dalle venature afro-cubane da Blakey e dalle battute modali di Silver. Ancora Mobley, incontenibile, mette lo zampino anche sulla chiusura dell’album, sulla strappalacrime I Waited for You, caratterizzata soprattutto dalla tromba di un Dorham in forma strepitosa. Il resto dei brani sono composti dalla blueseggiante Like Someone in Love, da una versione breve della ballata Yesterdays, dal soul Gone with the Wind e dal classico Just One of Those Things di Cole Porter.

Si tratta di un live travolgente realizzato insomma da veri e propri maestri dell’hard bop che cercano di ampliare il linguaggio del jazz moderno attraverso il loro potere intrinseco di limitare la semplicità della chiave melodica e di eseguire una serie di fantastici assolo che oscillano su quelle stesse linee armoniche. In definita, secondo la critica specializzata e anche a parere di chi scrive, uno dei capolavori jazz più coinvolgenti di sempre.

Horace Silver | Hank Mobley | Art Blakey | Kenny Dorham | Doug Watkins

Tracklist:
Esiste un Volume 3 di questo live ma pubblicato dalla Blue Note solo nel 1996, una sorta di “best of” con tre brani dal Volume 1 (le bonus track, nel CD) e tre del Volume 2. Il due volumi, inoltre, sono stati ristampati in digitale proprio nel 2013 in un solo splendido doppio CD titolato The Complete Jazz Messengers at the Cafe Bohemia.

Volume 1

  1. Announcement by Art Blakey – 1:32
  2. Soft Winds (F. Henderson) – 12:34
  3. The Theme (K. Dorham) – 6:11
  4. Minor’s Holiday (K. Dorham)  – 9:11
  5. Alone Together (H. Dietz, A. Schwartz) – 4:15
  6. Prince Albert (K. Dorham)  – 8:51
    Bonus tracks nella versione in CD:
  7. Lady Bird (T. Dameron) – 7:30
  8. What’s New? (J. Burker, B. Haggart) – 4:31
  9. Deciphering the Message (H. Mobley) – 10:13

Volume 2

  1. Sportin’ Crowd (H. Mobley) – 7:32
  2. Like Someone in Love (J. Burke, J. Van Heusen) – 9:18
  3. Yesterdays (O. Harbach, J. Kern) – 4:20
  4. Just One of Those Things (C. Porter) – 9:29
  5. Hank’s Symphony (H. Mobley) – 4:44
  6. Gone with the Wind (H. Magidson, A. Wrubel) – 7:27
  7. Avila and Tequila (H. Mobley) – 12:49
  8. I Waited for You (G. Fuller, D. Gillespie) – 9:50

Musicisti:

  • Art Blakey – Batteria
  • Horace Silver – Piano
  • Kenny Dorham – Tromba
  • Hank Mobley – Sax tenore
  • Doug Watkins – Contrabbasso

 

Annunci

Un commento su “The Jazz Messengers at the Cafe Bohemia Vol. 1&2

  1. gianca ha detto:

    L’ha ribloggato su O C T A G O N.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...